Musica – Terni SOUNDS GOOD

Musica – Terni SOUNDS GOOD

L’Associazione Busthard di Terni: una storia giovane fatta di musica, live e progetti.

A Terni si suona. O meglio, c’è voglia di suonare e ci sono molti musicisti. Iniziamo il nostro viaggio per conoscere il mondo della musica in città incontrando un’associazione che negli ultimi anni si è occupata proprio di musica e musicisti, dal punto di vista della produzione, dei live e della promozione: Busthard. Abbiamo incontrato il presidente Simone Desantis e uno dei soci fondatori Daniele Cruccolini.
VIVI TERNI: Quando e con quale idea è nata la vostra associazione?
BUSTHARD: L’inaugurazione risale al dicembre del 2014. In principio siamo nati come sala prove, perché avevamo bisogno di una sala che fosse un posto dove fare le prove ma anche e soprattutto dove incontrarsi tra gruppi e musicisti; qualcosa che non si trova nelle sale prove tradizionali dove, per intenderci, si entra si paga una sala e la si utilizza.

V: Quindi punto di incontro di gruppi ternani di varie tipologie…
B: Esatto. Inoltre volevamo che fosse un punto di riferimento per la creatività e le arti in genere, non solo musica… poi negli anni ci sono stati cambiamenti e si è creato un bellissimo giro; tanti gruppi sono passati da noi e di tanti generi musicali, dal rock all’elettronica al jazz, all’indie, e di ogni età.
V: Quindi ci confermi che c’è molto fermento musicale a Terni?
B: Si c’è, anche se al momento forse un po’ assopito a causa della mancanza di spazi deputati a suonare, è sempre un po’ difficile fare musica dal vivo. Però di band ne abbiamo viste girare tante e molte si sono rivolte a noi, ad esempio per la release party, ovvero l’evento di presentazione del disco.
V: E i gruppi anche in questi contesti di presentazione hanno avuto l’occasione di incontrarsi.
B: Esatto… in più soprattutto i gruppi più giovani o con minore esperienza potevano anche confrontarsi con la macchina organizzativa di questi eventi, capire come si produce un disco, come si presenta.
V: Poi oltre a questo avete fatto tante altre cose…
B: Si molte cose,… tantissime collaborazioni con tante associazioni ternane che nel tempo sono aumentate a dismisura, da Ephebia a Progetto Mandela, Degustazioni musicali e aziende come la Bipede Production per l’organizzazione di eventi di musica live, come la coorganizzazione dell’evento “Umbria in canapa” presso l’anfiteatro fausto di Terni, e in piazza del mercato, per i “concerto dai balconi”.
V: A un certo punto poi avete anche provato a fare un’altra cosa per i musicisti e non solo.
B: La Fucktory, un progetto nato come circolo dell’associazione Busthard per offrire un posto nuovo per ascoltare la musica dal vivo e dove la musica fosse non un’offerta complementare ma il centro di tutto.
V: Possiamo dire non un locale con musica, ma un locale per la musica?
B: Si, un locale nato per la musica. Infatti anche al suo interno era strutturato sia acusticamente che dal punto di vista dell’arredo, in modo tale che la musica uscisse in condizioni ottimali. Avevamo attrezzato palco e regia in modo tale che il gruppo che si esibiva poteva registrare il live direttamente. Questa cosa l’abbiamo fatta anche con una famosa e storica band come quella degli Ausilia; da quella serata sono usciti quattro videoclip oltre al disco live.
V: Bello! E nel corso di quest’anno, visto che sta terminando, quali gruppi hanno registrato dischi o hanno iniziato una tournée partendo da voi (e non solo)?
B: Di gruppi che producono ce ne sono sempre tanti e di vari generi ed età. Ad esempio i The Wolf And Whale, la novità acustica di quest’anno, giovanissimi e che suonano molto dal vivo. Poi tanti altri: gli Uto, anche loro storica band, poi i Japan Suicide, gli Audio fera, Vinyasa, rapper della Conca rivelazione dell’anno, The King Moses, Tribu Nahars, 24c41, Nightride, Stormy coast of Tibet Mazingari, Kay Alis, Hey saturday sun, Femme & the lobster, Francesco Gaglianò, Sativa roots ensemble, Nemora, Tv lumiere, bex, Te’empesta, I noi, Rageful deer… solo per citarne alcuni!
V: Ultima domanda: come pensate che si evolverà la musica live ma anche la possibiità di ascoltarla a Terni, a fronte dei tanti musicisti attivi?
B: Noi da parte nostra cercheremo di riaprire la Fucktory con gli obiettivi che ti dicevo, per dar voce alla musica che oggi non ne ha avuta per dare una “smossa” a questa città che ha tanti talenti e che però non suonano qui e sono spesso costretti a farlo fuori
V: Cervelli musicali in fuga…
B: Esatto! Vorremmo offrirgli una possibilità che ovviamente non è quella di un locale prestigioso che so americano, ma possiamo dare tanto, sia in termini di qualità di ascolto che di soddisfazione di pubblico che ascolta.
V: Allora musicisti e amanti della musica di Terni… stay tuned!

Lascia un commento



Sfoglia l’ultimo numero

logo-viviterni-footer-col

Le migliori opportunità in Città!

Contatti

Soc. Coop ZERODUE

Via Maestri del Lavoro, 24
05100 Terni

E-Mail: coopzerodue@gmail.com

Logica Solution s.r.l.

Via A. Bartocci, 1
05100 Terni

E-Mail: info@logicasolution.com

Viviterni

ViviTerni è il portale dove trovi le migliori opportunità in città. Prodotti, servizi, eventi e molto altro.

Copyright © 2018 - ViviTerni, un Progetto Coop. Soc. ZeroDUE in collaborazione con Logica Solution s.r.l. - P. IVA 12891011004

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com